Close

Questio disputata Bononie (1307-1328)

18,00

  • Anno: 2019
  • Autore: Natalini Cecilia
  • Città: Foligno
  • EAN: 9788894805543
  • Editore: Il Formichiere
Categoria: Product ID: 2208

Descrizione

120 p., f.to cm 14,8×21, brossura con alette, prefazione di Diego Quaglioni.

La lettura delle fonti giuridiche medioevali costituisce un’attrattiva non soltanto per lo studente o per lo studioso di diritto, ma anche per il lettore colto che sia spinto alla curiosità per un’età della storia ricca di fascino quale è il Medioevo. La centralità del diritto nella cultura e nella coscienza medioevali fa sì che le fonti giuridiche aprano un mondo spesso inesplorato dalla letteratura tradizionale, e tuttavia necessario per comprendere nel profondo la società dei secoli XIII e XIV. In particolare la materia suntuaria (il tenore di vita nelle sue manifestazioni quotidiane, come il vestito, il cibo, etc.) affrontata nelle quaestiones di cui si offre l’edizione mostra uno spaccato significativo della vita dei Comuni medioevali. La disciplina dei costumi, lungi dal rappresentare un fatto solamente privato o addirittura solamente etico-religioso, coinvolge la realizzazione del buon governo cittadino. In tal senso la disciplina del sumptus diviene un osservatorio d’elezione per studiare lo sviluppo dei limiti all’esercizio del potere di fronte a ciò che riguarda la soggettività. Ciò invita ad una rilessione nuova sulla relazione publico/privato, coercizione pubblica e libertà individuale. Come afferma frater Ubertus de Cesena, «secondo i nostri costumi ed anche secondo il diritto, non soltanto viene osservata la giustizia ma anche la morale».

Cecilia Natalini (Arezzo, 1963) è associato di Storia del diritto medievale e moderno nell’Università di Trento. Dopo gli studi universitari a Siena è stata ricercatrice nell’Università di Roma Tor Vergata. Ha tenuto corsi di Storia del diritto nell’Università Magna Grecia di Catanzaro, nell’Università della Calabria di Cosenza, e nell’Università Mediterranea di Reggio Calabria. È stata inoltre relatrice in numerosi convegni internazionali. I suoi studi riguardano principalmente la storia del processo medievale. Tra i suoi lavori: Convenientem reconvenire. Genesi e sistematica della riconvenzione nella dottrina dei glossatori (1120-1234), Bologna 2001 (Studi e Testi raccolti da Filippo Liotta, 5); Per la storia del foro privilegiato dei deboli nell’esperienza giuridica altomedioevale (Dal Tardo Antico a Carlo Magno), Bologna 2008 (Studi e Testi raccolti da Filippo Liotta, 14); «Bonus iudex». Saggi sulla tutela della giustizia tra Medioevo e prima età moderna, Napoli 2016 (Università degli Studi di Trento. Collana della Facoltà di Giurisprudenza, 8).

Additional Information

Weight 0.285 kg